domenica 27 settembre 2015

La differenza tra ceramica e porcellana

Ultimamente ho ricevuto delle domande dalle mie lettrici : Qual'è la  differenza tra ceramica e porcellana?
La domanda non è posta in modo corretto, allora per rispondere devo partire dalla parola ceramica.


CERAMICA

Per ceramica si intende oggetto fatto in argilla e cotto :  maiolica,  gres,  porcellana, terraglia - che fanno tutti parte della grande famiglia della ceramica. L'arte ceramica riguarda la produzione di oggetti di vari tipi d'argilla e varie temperature di cottura. L'impasto di acqua e argilla foggiato a freddo artigianalmente, deve essere caratterizzato da una buona plasticità e coesione. Viene essiccato e cotto a 990° , cosi diventa terracotta solida ma porosa. Se il manufatto lo smaltiamo e lo dipingiamo, poi gli spruzziamo la cristallina, e lo cuociamo per la seconda volta a 940° C, diventa maiolica. Maiolica è la lavorazione di ceramica della quale mi occupo  io.

Per orientarsi meglio nel mondo ceramico, possiamo dividere la ceramica in rossa e bianca. La ceramica rossa potrebbe essere porosa o compatta. Porosa, con rivestimento (come smalto o ingobbio) diventa maiolica, porosa senza rivestimento è terracotta. Invece ceramica compatta, senza rivestimento o con esso, diventa gres.
Anche la ceramica bianca può essere porosa o compatta. Quindi terraglia è porosa, invece porcellana è compatta. Entrambi possono avere o non avere rivestimento.




PORCELLANA

Per quanto riguarda la porcellana, possiamo distinguere due tipi: porcellane dure e tenere. La temperatura di cottura si aggira intorno 1300 e 1400° C.
Nelle porcellane dure la pasta è caratterizzata da una miscela di caolino, quarzo, feldspato e calcare, mentre il rivestimento è formato da feldspato, quarzo e materiali alcalino - terrosi.
Invece le porcellane tenere sono caratterizzate da minor durezza di superfice rispetto alle precedenti. Sono cotte a temperature più basse e si avvicinano alle terraglie.

 Per approfondire l'argomento leggete anche : "La differenza tra ceramica e maiolica"


venerdì 1 maggio 2015

Targhetta in ceramica personalizzata




Ho dipinto questa targhetta di ceramica su richiesta, per la cuccia di un bellissimo cane - cocker, cercando di rendere il soggetto più somigliante e simpatico possibile.

Targhetta misura 19 cm. x 14 cm. e dietro ha una predisposizione per un chiodo. E' stata dipinta con i colori sopra smalto ad acqua, sulla terra ceramica bianca. Successivamente è stata cristallizzata e cotta a 930° C.



Chi fosse interessato ad avere la propria targhetta personalizzata non esiti a contattarmi


mercoledì 8 aprile 2015

La targhetta di maiolica per la porta

Questa è una targhetta di ceramica maiolicata, di terra bianca, preparata sulla richiesta di una famiglia che vive al mare. Lo stile della decorazione che ho dipinto è adatto per un ambiente moderno e classico e sopratutto per chi ama il mare. La targhetta decorata cosi, è molto più visibile ed originale, rispetto ad una targhetta tradizionale.



Gli appassionati della ceramica dipinta a mano sicuramente troveranno quest'oggetto molto utile per la vita della famiglia.

Per dipingerla ho usato dei colori caldi e tenui a pastello, con delle morbide  sfumature azzurre e gialle. In questo modo speravo di rendere al  meglio la serenità e pace che di solito ci trasmette il mare. Ho dovuto usare dei pennelli di piccole dimensioni con il pelo molto morbido. Devo dire che il risultato è piaciuto moltissimo.

Se anche Voi siete interessati ad avere una targhetta per la Vostra porta, non esitate a contattarmi

domenica 15 marzo 2015

Il decoro Raffaellesco nella pittura su ceramica di Deruta



Il decoro Raffaellesco presente sul oggetti ceramici che ho dipinto è un classico decoro di Deruta, che è diventato emblema dell'arte derutese e riconosciuto in tutto il mondo.
E' stato impiegato da Raffaello Sanzio negli affreschi delle stanze Vaticane ispirato alla grottesca, nella metà del seicento. Il mio disegno è una rivisitazione di questo decoro, dal quale ho preso spunti. 

Sono due draghi con dei colori chiari giallo e arancio sfumati con verde ramina, con aggiunta del rosso carminio e blu notte su sfondo bianchissimo. L'ho realizzati con lo spolvero di carta velina. Tutti colori sono apiombici, quindi non tossici e adatti per gli alimenti.

Come possiamo vedere dalla foto in alto la decorazione si addice benissimo a tutti i vari oggetti ceramici di diverse misure. 




Diventa fan della Ceramica Marta

ShareThis