sabato 24 febbraio 2018

I benefici nel dipingere la ceramica

Dipingendo la ceramica riusciamo a rilassarci, a concentrare e a dilatare la mente, ritrovando la calma e l’equilibrio necessario per la crescita personale.






 7 cambiamenti inaspettati che avvengono in noi quando dipingiamo :
1. Migliora la concentrazione. La nostra concentrazione è spesso divisa tra lavoro, casa, preoccupazioni, ecc. Concentrandosi su una cosa, come la pittura della ceramica, si ritrova la calma e migliora la capacità  di risolvere i problemi.
2. Stimola la creatività interiore. Colorare all’interno o al di fuori delle linee fa miracoli per liberare la nostra creatività interiore. Gli adulti che colorano hanno più probabilità di affrontare i problemi in modo creativo e quindi trovare le soluzioni migliori.
3. Il cervello va in uno stato di meditazione. Quando si dipinge, usando tanti colori diversi il cervello va nella stessa frequenza che si attiva nello stato di meditazione.
4. Rilassa e Potenzia la mente. Colorare la ceramica induce effetti benefici sulla mente.  Le  decorazioni spesso rappresentano del nostro io e delle emozioni che proviamo mentre coloriamo. Quindi sono le nostre emozioni positive, che inducono uno stato di rilassamento e trasformazione emotiva. Infatti è stato dimostrato che mentre si colora si attivano le aree del cervello legate alle emozioni.


5. Migliora le abilità motorie. Filettare sul tornio, contornare e programmare il decoro  sul oggetto  migliora la coordinazione occhio-mano e quindi viene rafforzata la nostra abilità motoria complessiva.
6. Stimola il rilascio dei pensieri negativi. Quando si pittura la ceramica, ci si concentra solo su quello che si sta facendo, permettendo il naturale rilascio della tensione e dei pensieri negativi accumulati. Inoltre risveglia la nostra immaginazione e ci riporta alla nostra infanzia, un periodo in cui eravamo molto meno stressati rispetto a oggi. Questo ci conduce in modo immediato e inconscio al benessere.
7. Riduce stress, ansia e Connette gli Emisferi Cerebrali. Secondo alcuni psicologi quando coloriamo attiviamo entrambi gli emisferi celebrali: “L’attività coinvolge sia la logica (emisfero sinistro), tramite cui coloriamo le forme, che la creatività (emisfero destro), quando mischiamo e combiniamo i colori. Il rilassamento che ne deriva abbassa l’attività dell’amigdala, una parte basilare del nostro cervello coinvolta nel controllo delle emozioni e che è colpita dallo stress”.

Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis