domenica 11 ottobre 2009

Gli ortaggi con il sorriso del lucertolone






Il mio piatto finalmente è pronto. Ci è voluto un giorno per pitturarlo, due giorni per asciugarsi, dieci ore per la cottura e mezza giornata per raffreddarsi. Sono serviti per realizzarlo un po di creatività, tanta pazienza e vari attrezzi. Naturalmente prima che diventasse un oggetto finito il piatto è stato foggiato, lavorato e asciugato, successivamente cotto per la prima volta, poi e' stato smaltato e dopo la decorazione prima di metterlo nel forno per la seconda cottura, è stato spruzzato con la cristallina, per dare la brillantezza ai colori.

In breve ho elencato tutte le fasi principali di lavorazione della ceramica che vanno curati ed eseguiti passo per passo nel giusto modo, prestando attenzione anche ai minimi particolari, perché in questo lavoro molto facilmente si possono causare difetti. Possono venire fuori buchi, sbavature del colore, crepe o addirittura la rottura degli oggetti. vanificando tutto il lavoro fatto. Invece ammirando il mio piatto, noterete che è perfetto, quindi tutti i passaggi sono stati eseguiti correttamente.

Un poeta del XIX secolo scrisse che i colori sono i sorrisi della natura.

Chi sa se osservando bene il piatto, troverete tra la confusione degli ortaggi dipinti, tanti sorrisi colorati. Provate a curiosare tra i fiori, la frutta e verdure, sono sicura che scorgerete un bell sorriso del lucertolone:)

Vi aspetto sempre con le vostre domande e curiosita', potete lasciare un commento o scrivere sulla FanPage di facebook dedicata a questo blog, alle quali risponderò con piacere.

UŚMIECH JASZCZURA
Mój talerz jest wreszcie gotowy. Potrzebowałam całego dnia by go namalować, dwa dni żeby się wysuszył, dziesięć godzin by się wypiekł i pól dnia by się wystudził. Oprócz tego zużyłam mnóstwo  farb, szczyptę kreatywnej wyobraźni i tony cierpliwości. Oczywiście żeby mógł powstać, trzeba go było najpierw ulepić, wymodelować, nadać kształt, wysuszyć, upiec, a następnie szkliwić, ozdobić wybranym wzorem i piec po raz drugi. To tylko  najważniejsze czynności  w dużym skrócie, ale ważne jest by każdą z nich wykonać bardzo precyzyjnie i dokładnie,  żeby uniknąć ewentualnych defektów typu rozmycie kolorów, dziurki lub rysy.

Pewien poeta napisał, że kolory to uśmiechy natury. Kto wie może oglądając uważnie talerz, znajdziecie wśród warzywnego rozgardiaszu  kolorowy uśmiech jaszczura:)

7 commenti:

  1. Il piatto è f a v o l o s o!!!!! La lucertola ha buon gusto! Tu ci spieghi la tecnica ma...l'eleganza del segno e l'accostamento dei colori è puro estro artistico! Complimenti!

    RispondiElimina
  2. Ciao..
    Bello!
    Buon gusto..
    Tem uma cor maravilhosa.
    Brava!

    RispondiElimina
  3. bhè..un lavoro molto lungo ed impegnativo ma dal risultato fantastico!!!
    complimenti davvero ^^

    RispondiElimina
  4. You certainly made that plate smile, its beautiful

    RispondiElimina
  5. It;s absolutely beautiful Marta, Brava!!

    RispondiElimina
  6. Grazie tutti per i Vostri piacevolissimi complimenti e un salutone grandissimo:)

    RispondiElimina

ShareThis